mercoledì 30 novembre 2016

RECENSIONE || "L'occhio del male" di Joyce Carol Oates

Buongiorno, lettrici e lettori!

Bompiani ha appena editato "L'occhio del male" di Joyce Carol Oates, scrittrice molto prolifica e in corsa per il Nobel per la letteratura. È il primo libro che leggo di suo e devo dire che mi ha stregata.

Il volume raccoglie quattro novelle dai toni cupi. In ognuna di esse  spicca il lato "visivo" della storia - perfettamente in accordo con il titolo - e descrive relazioni affettive malate. Nella prima, "Malocchio", qualcosa non va in un occhio di un personaggio; nella seconda si parla di stalking e quindi il tema ritorna a allo spiare, vedere di nascosto qualcuno, senza essere visto; nella terza, "Esecuzione", è importante che la vittima abbia visto l'assassino e si ricordi di lui; nella quarta, "Il pianale", qualcuno abusa di una bambina, un parente, che non viene mai scoperto, mai visto come nel giorno della sua brutale morte.

La storia che mi è piaciuta di più è la seconda, "Così vicino. In ogni momento. Sempre", ha un climax che sale fino all'apice con la morte di uno dei personaggi. Inizialmente sembra una storia d'amore tra adolescenti che poi si trasforma in qualcosa di diverso e spiacevole. Un sottile confine viene oltrepassato: tra essere protettivi ed essere ossessivi, passa davvero un capello. E così si inizia a dubitare di ogni gesto e parola detta all'inizio del racconto, a guardarlo sotto una luce differente.

In tutte  le novelle c'è una sorta di morale esemplificata da una vendetta (del fato o compiuta dai protagonisti): una sensazione di rivincita predomina nella terza storia, di vendetta nella quarta. I racconti sono intriganti e iniziano nel mezzo di una scena lasciando la comprensione al lettore, senza spiegare chi sono i personaggi e centellinando le informazioni per infiammare la curiosità di chi legge. Una lettura leggera ma che cela una profondità emotiva molto forte, le sensazioni e le emozioni dei personaggi sono descritte così bene da sentirle nelle ossa.
Lo stile è scorrevole, fluido ed è capace di inquietare il lettore con poche ma efficaci strategie narrative, tanto da ribaltare completamente la situazione e l'idea che chi legge si era fatto fino a quel punto.

Brillante, avvincente e spaventoso il libro di Joyce Carol Oates scopre i lati maligni degli uomini, provoca il sospetto e l'inquietudine, in un crescendo di paura e orrore.



COPERTINA 8,5 | STILE 8 | STORIE 8 | SVILUPPO 8,5



Titolo: L'occhio del male
Autore: Joyce Carol Oates
Editore: Bompiani
Numero di pagine: 216
Prezzo: 17,00 euro



Trama:

In questa raccolta Joyce Carol Oates offre al lettore quattro racconti sull’amore, mostrando fino a che punto possono arrivare le persone per trovarlo, tenerlo e a volte mettervi fine, e continua la sua esplorazione degli angoli più bui e disturbanti della natura umana. Nel primo racconto della raccolta incontriamo Mariana, la quarta giovane moglie di un noto intellettuale. Quando una notte la sfacciata prima moglie del marito va da loro, Mariana scopre una terribile verità che minaccia il suo matrimonio e la sua stessa sanità mentale. Allo stesso modo tutte le storie che compongono la raccolta raccontano legami d’amore in cui la tensione, il segreto, la violenzadei legami e delle passioni catturano il lettore in una suspense continua.


L'AUTRICE

Joyce Carol Oates vincitrice del National Book Award, del Pen/Malamud Award for Achievementin Short Story e del Prix Femina, è professore emerito in Lettere presso l’Università di Princeton, e dal 1978 membro dell’American Academy of Arts and Letters. Tra i suoi libri (che comprendono romanzi, racconti, poesie e commedie), Bompiani ha pubblicato Storia di una vedova, Doppio nodo, Blonde, La femmina della specie, Misfatti. Racconti di trasgressione e Stupro. Una storia d’amore.









2 commenti:

  1. Autrice che mi ha sempre ispirato molto; purtroppo non l'ho mai letta.
    Per comodità, partirei però da un titolo più vecchiotto, confidando in un prezzo contenuto. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Anche io ero ansiosa di leggere Joyce Carol Oates. Ho comprato "Scomparsa" ma non l'ho ancora letto. Credo che comprerò anche "Una famiglia americana". Purtroppo, secondo me, ti puoi scordare il prezzo contenuto :(

      Elimina