giovedì 15 settembre 2016

RECENSIONE || "Confusione" di Elizabeth Jane Howard, la saga dei Cazalet

Buongiorno, lettrici e lettori!

Ho letto in anteprima il terzo volume, "Confusione" Fazi Editore di una delle saghe che più mi ha preso in assoluto. I Cazalet, di Elizabeth Jane Howard, che come avrete avuto modo di capire dai precedenti libri, sono una famiglia alto borghese inglese. "Gli anni della leggerezza" e "Gli anni dell'attesa" ci hanno raccontato come hanno affrontato il periodo immediatamente precedente alla seconda Guerra Mondiale e i primi della stessa. 

In "Confusione" i personaggi hanno subito mutamenti sostanziali dal primo volume. Polly e Clary sono giovani donne e Louise oramai una donna sposata. Qualche coppia è stata separata e le situazioni che prima erano in bilico adesso sono degenerate, non totalmente ma nemmeno troppo lontano dall'esplosione. Gli anni affrontati sono quelli interni e finali della guerra che modificano le sorti di tutti in particolare dei giovani, spaesati e appunto confusi su che cosa faranno quando la pace arriverà, aspettandola con speranza ma al contempo con grande timore.

In campagna nulla è mutato, gli anziani della famiglia rimangono sempre gli stessi e la narrazione si concentra su figli e nipoti che intraprendono strade differenti, soprattutto sulla parte femminile della famiglia con qualche eccezione. In ognuna delle loro vite subentra qualcuno che le sconvolge in senso positivo o in senso negativo o in un'onda che inizia positivamente e si conclude drammaticamente, che le confonde e le aiuta ad attraversare quel sottile ma anche complicato confine che le muta da giovani donne ad adulte. Un protagonista nuovo e cruciale in questo romanzo è Archie: lo abbiamo conosciuto nel secondo volume, vecchio amico di Rupert e invaghito di Rachel quando era giovane, si trova a fare il consigliere per molti dei membri della famiglia Cazalet. Essendo interno ma non invischiato emotivamente è spesso preso in causa per scelte difficili soprattutto da Polly e Clary, ma anche da Hugh e Lydia, Zoë e anche Louise chiederà il suo aiuto.


Lo stile della Howard è eccezionale come al solito. Il lettore entra nella sfera emotiva e sentimentale di ogni singolo personaggio (la Howard approfondisce accuratamente le sensazioni di tutti i protagonisti che sono sotto la sua lente)  frugando tra i loro pensieri che non vengono censurati e spesso sono contraddittori, sfumando in ampie tonalità e così  donando una genuinità assoluta agli eventi della loro esistenza. Si capisce bene l'ansia che porta la guerra per ognuno di loro, quanto limiti le persone e quanto invece dia una sorta di equilibrio anche se precario. Mi sembra che "Confusione" sia anche il libro che più di altri è protagonista di sotterfugi: la famiglia viene considerata sempre più conservatrice e soffocante, tanto da tener nascosti i segreti che ognuno di loro nasconde dai più evidenti ai più imbarazzanti. Proprio grazie a questi segreti stuzzicanti, e che spesso fanno sentire in colpa i nostri beniamini, il ritmo alto e molto più incalzante rispetto ai due volumi precedenti rendono l'immedesimazione con i protagonisti praticamente totale.

Il personaggio in cui più calzo in questo terzo libro è Louise molto presente in "Confusione". La nuova vita che l'aspetta, prima tanto sperata, non è rosea, facile e felice come se l'aspettava. Dover continuamente recitare  la spossa, non comprende appieno i suoi sentimenti tanto da ammettere da non averne e il sentirsi spaesata con le nuove responsabilità che le si presentano la rendono a tratti molto ribelle e a tratti assolutamente sottomessa ma sempre con un fondo di rancore, rabbiositá e rassegnazione che temo scoppierà nel prossimo volume.

Ed è così che in "Confusione" continua la storia di questa numerosa e intricata famiglia, un racconto composto di sentimenti, relazioni, intrecci e vita in un periodo storico di crisi totale, in balia delle bombe e degli addii, ma anche di attese cocenti e di speranze deluse, un altro volume da non perdere!


COPERTINA 7 | STILE 8,5 | STORIA 8,5


Titolo: Confusione
Autore: Elizabeth Jane Howard
Editore: Fazi Editore
Numero di pagine: 496
Prezzo: 18,50 euro



Trama:

È il 1942: da quando abbiamo salutato i Cazalet per l’ultima volta è trascorso un anno. I raid aerei e il razionamento del cibo sono sempre al romanzo l’ordine del giorno, eppure qualcosa comincia a smuoversi: per le giovani Cazalet la lunga attesa è finita e finalmente Louise, Polly e Clary fanno il loro ingresso nel mondo. Quella che le aspetta è una vita nuova, più moderna e con libertà inedite, soprattutto per le donne. Le cugine si avviano su strade disparate, tutte sospese tra la vecchia morale vittoriana del sacrificio e un costume nuovo, più disinvolto, in cui le donne lavorano e vivono la loro vita amorosa e sessuale senza troppe complicazioni. Mentre Louise si imbarca in un matrimonio prestigioso ma claustrofobico, sul quale incombe l’ingombrante presenza della suocera, Polly e Clary lasciano finalmente le mura di Home Place per trasferirsi a Londra e fare i loro primi passi nell’agognata età adulta, che si rivela ingarbugliata ma appagante. Per quanto riguarda il resto del clan, fra nascite, perdite, matrimoni che vanno in frantumi e relazioni clandestine che si moltiplicano, i Cazalet vanno avanti a testa alta e labbra serrate, sognando, insieme ai loro amici e ai loro amanti, la fine della guerra: «il momento in cui sarebbe iniziata una vita nuova, le famiglie si sarebbero ricongiunte, la democrazia avrebbe prevalso e le ingiustizie sociali sarebbero state sanate in blocco». Ormai ci sembra di conoscerli personalmente, e non possiamo che attendere insieme a loro quel momento. Nel frattempo, godiamoci i colpi di scena di Confusione, che ci lasceranno senza fiato.


L'AUTRICE

Figlia di un ricco mercante di legname e di una ballerina del balletto russo, ebbe un’infanzia infelice a causa della depressione della madre e delle molestie subite dal padre. Donna bellissima e inquieta, ha vissuto al centro della vita culturale londinese della seconda metà del Novecento e ha avuto una vita privata burrascosa, costellata di una schiera di amanti e mariti, fra i quali lo scrittore Kingsley Amis. Da sempre amata dal pubblico, solo di recente Howard ha ricevuto il plauso della critica. Scrittrice prolifica, è autrice di quindici romanzi. La saga dei Cazalet è la sua opera di maggior successo, con un milione di copie vendute. Nel 2014 Fazi Editore ha pubblicato il suo romanzo Il lungo sguardo. Di prossima pubblicazione anche i cinque volumi della saga dei Cazalet.


Nessun commento:

Posta un commento