martedì 7 giugno 2016

RECENSIONE || "Agatha Raisin e il veterinario crudele" M. C. Beaton

Buongiorno, lettrici e lettori!

Sono contenta di parlarvi del secondo libro della serie che ha come protagonista Agatha Raisin. "Agatha Raisin e il veterinario crudele" di M. C. Beaton Astoria Edizioni è stata una lettura ancora più piacevole rispetto al primo volume ("Agatha Raisin e la quiche letale", trovate la recensione QUI).

La storia in questo caso vede un'Agatha ormai ben ambientata a Carsley, nei Costwolds e infatuata del suo vicino di casa James Lacey. La grande novità in paese è il nuovo ambulatorio veterinario in cui lavora Paul Bladen, un veterinario molto affascinante di cui tutte le donne di Carsley sono innamorate. Solo una macchia: Bladen sopprime senza chiederlo alla padrona, la signora Joseph, il suo gatto molto vecchio. Da questo punto la storia prende dei colori più cupi, morti apparentemente naturali nascondono una verità ben diversa che Agatha insieme al suo compagni di avventure (ma non amante!) Lacey cercheranno di scoprire.

"Quando si attraversa in macchina uno di questi graziosi villaggetti dei Costwolds non ci si rende conto di quanto terrore, passione e rabbia possano covare sotto le travi di questi cottage antichi."

Tra pedinamenti e interrogatori, la protagonista con l'affascinante ex colonnello faranno luce su questo caso al limite della legalità, in una strana coppia che troverà la soluzione al caso.

Lo stile della Beaton rimane scorrevole, con un lessico diretto, pungente e a tratti tagliente. La protagonista è davvero attuale e giovanile, per nulla timida e alle volte irriverente. Il lettore è messo al corrente dei pensieri di Agatha, delle sue idee e sensazioni. In questo racconto il rapporto tra Lacey e Agatha è in primo piano: lei infatuata e spesso beata tra i suoi sogni d'amore a occhi aperti, mentre lui cerca di fuggire a tutte le civetterie delle donne del paese. La relazione che si crea tra i due e le loro indagini fanno sì che il ritmo sia incalzante, un magnetismo implacabile che tiene il lettore sul filo del rasoio, l'attenzione non cade mai e non ci sono parti più deboli o noiose.

La serie di Agatha Raisin è stata una piacevole scoperta, uno stile vicino a quello della Christie come livello di tensione, molto british e gradevole, vi assicurerà una lettura curiosa e intrigante ma senza scossoni. Super consigliato sotto l'ombrellone.




COPERTINA 8 | STILE 8 | STORIA 8



Titolo: Agatha Raisin e il veterinario crudele
Autore: M.C. Beaton
Editore: Astoria Edizioni
Numero di pagine: 232
Prezzo: 15 euro
Prezzo on line: 12,75 euro Amazon

Trama:

Agatha Raisin, una cinquantenne imperfetta e per questo adorabile, che ha deciso di chiudere la propria società di PR per ritirarsi in campagna, è in dubbio se restare a Carsely o abbandonare tutto e tornare a Londra. La vita nei Cotswolds è un po’ noiosa e i suoi tentativi di ammaliare James Lacey, il suo affascinante vicino, falliscono uno dopo l’altro. Nel frattempo scopre che in paese è arrivato un nuovo veterinario, nella cui sala d’aspetto c’è sempre una lunga fila di donne… Un po’ per competizione, un po’ per far ingelosire James, Agatha porta il suo sanissimo gatto a fare una visita e ne esce con un invito a cena. Ma la storia dura poco perché il veterinario muore in seguito a un incidente. Morte accidentale o omicidio? L’unico modo che Agatha trova per riallacciare i rapporti con James è quello di convincerlo che giocare ai detective può essere divertente. Il gioco comincia…



Nessun commento:

Posta un commento