martedì 8 dicembre 2015

RECENSIONE II "Tempesta di neve e profumo di mandorle" di Camilla Lackberg

Buongiorno amanti della lettura!

Oggi vi parlerò di un libro che mi ha lasciata piacevolmente sorpresa. Non avevo mai provato un giallo svedese e nemmeno un romanzo di questa scrittrice, Camilla Lackberg, che risulta assolutamente piacevole!


Il libro è una raccolta di racconti, l'ultimo intitolato come il libro, "Tempesta di neve e profumo di mandorle" un po' più lungo e articolato rispetto agli altri. Tutti i racconti sono caratterizzati da una drammaticità alla fine quasi ironica. Lo stile, in alcuni racconti, segue quello di "Agatha Christie" per come viene composta la scena e lo svolgimento del crimine.

Il primo racconto "Sognando Elizabeth" descrive la crisi di una coppia e il suo esito.


"L'inquietudine che si era accumulata dentro nei giorni precedenti esplose in tutta la sua forza. La preoccupazione si mescolò alle immagini di Elisabeth."

Il secondo racconto è quello che mi è piaciuto di più in assoluto, "Il caffè delle vedove" un posto tranquillo e lontano dal trambusto cittadino dove prendere un caffè e la "specialità della casa". Ma perché la polizia dovrebbe indagare?

"Lo aveva capito, quando, per puro caso, aveva scoperto il collegamento con il Caffè delle Vedove, leggendo i verbali degli interrogatori."

Il terzo racconto "Una morte elegante" è una storia che porta con sé una morale: la vicenda si conclude con qualcosa di davvero ironico e significativo.

"Quello spaventoso lago di sangue. Fu proprio quello a suggerirgli un pensiero. Qualcuno doveva avercela avuta a morte con Lisbeth."


In "Una giornata infernale" sono evidenti le strade infinite della vita, di come una frase possa fare la differenza, di quanto gli adolescenti possano essere cattivi e stupidi.

"Non aveva nessuno con cui fare gruppo, nessuna combriccola con cui passare il tempo vicino agli armadietti, nessuno che fosse interessato a quello che aveva da dire."

L'ultima storia "Tempesta di neve e profumo di mandorle" vede in scena una famiglia molto ricca e con molti problemi in vacanza su un isola del nord. Lisette, la nipote di Ruben, magnate e ricchissimo coglie l'occasione per presentare il neo fidanzato, il poliziotto Martin  Molin che oltre a dover affrontare i genitori della ragazza dovrà anche scoprire un assassino, bloccato insieme agli altri, sull'isola, da una grossa bufera di neve.

"Gli pareva che stesse prendendo un pochino troppo sul serio la loro relazione. Comunque, ormai era troppo tardi per cambiare idea. Quel che contava era sopravvivere al fine settimana."


Non posso che super consigliarvi questo bellissimo romanzo! I racconti sono leggeri ma rapiscono il lettore e lo tengono agganciato alla storia per regalargli una lettura serena ma intrigante. Amanti del giallo, non ve lo perdete!

Titolo: Tempesta di neve e profumo di mandorle
Autore: Camilla Lackberg
Editore: Marsilio Editori
Numero di Pagine: 245
Prezzo: 16,00 euro
Ebook: 9,99 euro
Prezzo on line: 13,60 euro Amazon



Trama:


Manca poco meno di una settimana a Natale. Adagiata contro le rocce grigie, con le sue casette di legno ammantate di neve Fjällbacka regala uno spettacolo particolarmente suggestivo, un paesino fiabesco affacciato sul mare di ghiaccio. Martin Molin, collega di Patrik Hedström alla stazione di polizia di Tanumshede, ha raggiunto la fidanzata Lisette sulla vicina isola di Valö per una festa di famiglia. Mentre il vento infuria, durante la cena il vecchio patriarca dall’immensa fortuna muore improvvisamente. Nell’aria si avverte un vago aroma di mandorle amare, e a Martin Molin non resta che cercare di far luce su quella morte misteriosa. Intanto, la violenta tempesta che agita le acque gelide dell’arcipelago non accenna a placarsi, e ogni contatto con la terraferma è interrotto. Sulle orme di Agatha Christie, in occasione dei suoi primi dieci anni di carriera Camilla Läckberg ha dato vita a una serie di racconti che, tema a lei caro, indagano le complesse dinamiche familiari, combinando adorabili scene d’intimità domestica all’inquietudine di oscuri segreti del passato.










6 commenti:

  1. Come sai, anch'io ho molto apprezzato questa raccolta di racconti. Leggerò sicuramente altri romanzi della Lackberg :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche io!!!! Dovremmo organizzarci e leggerli insieme ;)

      Elimina
  2. Di questa autrice io ho letto la sirena e il guardiano del faro anche se andrebbero letti in ordine di uscita per comprendere le vicende dei due personaggi principali, in ogni caso mi sono piaciuti entrambi credo che il prossimo sarà la principessa di ghiaccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Anche il mio prossimo della Lackberg sarà la principessa di ghiaccio! Mi piace molto il suo stile!

      Elimina
  3. Come dicevo ad Aquila Reale, non ho mai letto nulla di questa autrice e se dovessi scegliere un libro con cui iniziare penso che sceglierei proprio questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Anche io non avevo mai letto nulla e iniziando da questo ho capito che il suo stile mi piace! :)

      Elimina