domenica 14 febbraio 2016

RECENSIONE II "L'Avversario Segreto" di Agatha Christie

Felice giornata lettrici e lettori,
come avete passato il weekend? che letture vi hanno accompagnato?
Io, ormai qualche giorno fa, ho iniziato e finito in un lampo "L'avversario segreto" di Agatha Christie (che ho acquistato nella mia libreria dell'usato di fiducia, gli Agatha Christie vintage li adoro). Questo romanzo fa parte della serie delle spy stories che vedono come "detective" Tommy e Tuppence, soprannomi di Thomas Beresford e Prudence Cowley. 

Questo è il primo della loro serie, non più di cinque o sei libri in tutto, che secondo me vale la pena di leggere e possedere poiché estremamente differenti dagli altri.


Questa spy story è assolutamente leggere, una di quelle letture per staccare un po' dai soliti romanzoni, per me è una sorta di "pulizia" mentale, non richiedono molto impegno ma ti incuriosiscono tanto quanto basta per desiderare di arrivare alla fine.

In questa vicenda era facile scoprire il colpevole anche se la Christie più volte cerca di far andare fuori strada il lettore e anche i protagonisti. Diciamo che le colpe possono ricadere su una scelta limitata di colpevoli. Ingegnosamente architettato la scrittrice unisce la sfortuna di Tommy e Tuppence (e l'indigenza economica) con coincidenze e casi fortuiti che porteranno i due giovani ad occuparsi di casi di stato. 

Assolutamente nello stile della Christie in quanto a scene cruente (nemmeno una) per assicurare una lettura tranquilla ma non per questo meno attraente.

Io lo consiglio in quei momenti in cui il lettore non sa quale libro scegliere, nei momenti in cui si è molto stanchi (magari un periodo impegnativo a lavoro o in famiglia) in modo da non abbandonare la lettura in toto.

Titolo: L'avversario segreto
Autore: Agatha Christie
Editore: Mondadori
Numero di pagine: 190
Prezzo: 9,50 euro
Ebook: 6,99 euro
Prezzo on line: 8,07 euro Mondadori

Trama:

Due giovani avventurieri offronsi qualsiasi lavoro ovunque, dietro buon compenso». Questo singolare annuncio viene pubblicato dall'ex ufficiale Tommy e dall'infermiera Tuppence, smobilitati, senza un soldo e bisognosi di un impiego. Entrambi amano l'avventura ed il rischio, e non dovranno attendere molto per mettersi alla prova.


2 commenti:

  1. "Ronzo" intorno ad Agatha Christie ormai da un po' ma non mi sono mai decisa a leggere qualcosa, devo rimediare! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Anche io all'inizio ero molto scettica! Mi piacevano gli episodi di Poirot, ma non sapevo se lo stile un po' retró mi sarebbe piaciuto! Diciamo che la complessità e la scorrevolezza della Christie non va mai fuori moda! L'ho scoperto perché più ne compro più ne leggo! Super consigliata! :)

      Elimina