venerdì 18 settembre 2015

RECENSIONE II "Postmortem" di Patricia Cornwell

Oggi vi parlerò di questo libro un po' datato, "Postmortem" di Patricia Cornwell.
Da vera appassionata di thriller mi mancava questa autrice, pietra miliare del genere. Questo romanzo ha, infatti, vinto svariati premi come l'Edgar Award americano e il personaggi di Kay Scarpetta ha vinto nel 1999 il prestigioso Sherlock Award per il miglior detective creato da uno scrittore americano. 

Le sue avventure vedono come protagonista Kay Scarpetta, divorziata, senza figli, medico legale affermato. Per quanto possa essere difficile il suo lavoro, la Dottoressa Scarpetta affronta realtà con disillusione e razionalità. 

In questo complicato caso si lascia prendere dall'emotività e si fa coinvolgere più di quanto avrebbe voluto. 
Questo assassino non ha scrupoli, entra dalle finestre lasciate aperte ed è brutale con le sue vittime. La paura dilaga a Richmond, la stampa fa tesoro delle indescrizioni che si lasciano sfuggire i poliziotti sulla scena, allarmando ancora di più la città.

Le vittime sono ammazzate crudelmente. La nostra eroina non capisce cosa accomuna queste morti, sembra che qualcuno trami contro di lei e il suo ufficio e che il Sergente Marino non l'aiuti ma le remi contro. Si sente sola, pensa che verrà usata come capro espiatorio per discolpare la polizia della propria incompetenza. In poche parole: la politica si intromette nelle indagini.


"..ci sarebbero state riflessioni, osservazioni sui suoi attributi fisici o sulla loro mancanza. Ci sarebbero state battute goliardiche e ciniche, mentre la vittima, non l'assassino, finiva sotto processo e ogni aspetto della sua persona, del suo modo di vita, veniva esaminato, giudicato e, in alcuni casi, insozzato."

Senza contare Lucy, la sua nipotina, figlia di sua sorella che adora e a cui non riesce a dedicare il tempo che vorrebbe per via del suo lavoro. 
Dovrà ragionare, cercare aiuto e affidarsi a chi non avrebbe mai pensato per acciuffare l'assassino e salvarsi la vita. 

Le mie impressioni sono ottime, sono rimasta legata al libro fino alla fine, dovevo assolutamente capire i pensieri dell'assassino - la stessa preoccupazione di Kay -  come faceva a scegliere le sue vittime e chi era. Le ipotesi che si presentavano erano tante e varie ma nessuna che convincesse fino in fondo né me né lei. 
Continue svolte caratterizzano il racconto che non è mai noioso ma coinvolgente non solo nel senso pratico ma anche mentale: la protagonista condivide continuamente i suoi pensieri con il lettore come se diventasse una sorta di migliore amica. 

Le vicende di Kay Scarpetta si protraggono per diversi libri tutti editati da Mondadori. Il prossimo libro è "Oggetti di reato" e presto vi dirò cosa ne penso.

Voi li avete letti? Vi piace questa autrice? Lasciate qui i vostri commenti!



 Titolo: Postmortem
Autore: Patricia Cornwell
Editore: Mondadori
Numero di pagine: 310
Prezzo: 10,50 euro
Ebook: 6,99 euro
Prezzo on - line: 8,92 euro Mondadori

Trama:

Nulla le accomuna, l'omicida sembra colpire a caso. La sola costante è che i delitti aUn serial killer è in azione nella città di Richmond: già tre donne sono morte, violentate e strangolate nelle loro camere da letto. Nulla le accomuna, l'omicida sembra colpire a caso. La sola costante è che i delitti avvengono sempre di sabato, prima dell'alba. E' per questo che quando una telefonata della polizia la sveglia nel cuore della notte, Kay Scarpetta - capo dell'ufficio di medicina legale della Virginia - intuisce immediatamente che l'inafferrabile assassino ha agito di nuovo. La minaccia incombe, il sanguinario killer può tornare a colpire in qualunque momento e da qualunque parte. Kay non può escludere nessuna ipotesi, nemmeno quella di essere il suo prossimo obiettivo. E sa di avere anche altri nemici:
qualcuno che sta cercando di intralciare la sua azione, qualcuno che nell'ombra cerca di insidiarne il ruolo, compromettendo irrimediabilmente la caccia all'assassino.vvengono sempre di sabato, prima dell'alba. E' per questo che quando una telefonata della polizia la sveglia nel cuore della notte, Kay Scarpetta - capo dell'ufficio di medicina legale della Virginia - intuisce immediatamente che l'inafferrabile assassino ha agito di nuovo. La minaccia incombe, il sanguinario killer può tornare a colpire in qualunque momento e da qualunque parte. Kay non può escludere nessuna ipotesi, nemmeno quella di essere il suo prossimo obiettivo. E sa di avere anche altri nemici:

qualcuno che sta cercando di intralciare la sua azione, qualcuno che nell'ombra cerca di insidiarne il ruolo, compromettendo irrimediabilmente la caccia all'assassino.

4 commenti:

  1. Ciao Sara! Di quest'autrice non ho mai letto niente, nonostante ne senta parlare ovunque :) Belle le tue parole: mi hai convinto! Ci penserò ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Guarda mia madre era una grande appassionata (anche lei lettrice accanita) per cui a casa ho una marea di libri scritti da lei! Dovrò giusto comprarne qualcuno per completare la collezione. Ma io mi ci sono imbattuta per caso: organizzando il prossimo giveaway di halloween ho deciso di mettere un suo libro, il primo. Da lì mi sono incuriosita e ti dirò che mi è piaciuto tantissimo! Se decidi di leggerlo faccio sapere se ti è piaciuto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Al momento sono impegnata con qualche altra lettura, ma la prossima volta che arò un giro in libreria ci penserò ;)

      Elimina