domenica 30 agosto 2015

RECENSIONE II "Destinazione Ignota" di Agatha Christie

Buona Domenica Lettrici e Lettori!


Per concludere questo caldo agosto oggi vi scrivo a proposito della prima spy - story che ho letto di Agatha Christie: Destinazione Ignota.

I protagonisti non sono i nostri soliti detective, Poirot o Miss Marple o ancora Tommy e Tuppence, ma bensì l'agente Jessop che è incaricato di scoprire dove sono andati a finire alcuni scienziati scomparsi nel nulla.
Per svolgere il suo compito l'agente si destreggerà furbescamente e in modo lungimirante assumerà spie che sono inimmaginabili per il nemico.

Pur essendo stato scritto nel 1955 (anno in cui davvero alcuni scienziati fuggirono dai propri stati) il racconto è quanto mai attuale e intrigante. La storia si dipana in maniera magistrale, non annoia e tiene agganciati. I personaggi pur essendo differenti, per cultura, credo e mestiere, si inseriscono nella storia naturalmente. Continui colpi di scena portano alla fine del racconto con un lieto fine mozzafiato. 
Le varie ambientazioni e i personaggi sono facilmente immaginabili per le descrizioni perfette che la Christie fa, il deserto, il Marocco, la Città Vecchia ma anche Hilary, Jessop, Betterton e Peters sono tutti luoghi e persone che vivranno col lettore mentre prosegue la lettura.

Lo consiglio per passare qualche giorno con un romanzo che diverte, rasserena, non impegna, porta leggerezza e fa dimenticare tutti i problemi. Sarò di parte ma davvero magnifico, la Christie anche stavolta non delude.

Titolo: Destinazione Ignota
Autore: Agatha Christie
Editore: Mondadori
Numero di Pagine: 156
Prezzo: 8,50 euro
Ebook: 6,99 euro
Prezzo on line: 7,22 euro La Feltrinelli



Trama:

Hilary Craven ha perso tutto, il marito l'ha lasciata per un'altra donna, la figlia è morta improvvisamente per un attacco di meningite. La donna è sul punto di farla finita, quando le giunge un'insolita proposta. Dal momento che non ha più interesse per la vita sarebbe disposta a compiere una missione estremamente rischiosa, per il suo paese? Hilary accetta e di colpo si trova catapultata nel mondo dello spionaggio sulle tracce di un'organizzazione che ha a che fare con la scomparsa di numerosi scienziati. Grazie alla sua somiglianza con la moglie dell'ultimo studioso rapito, la donna ne prende il posto e parte per il cuore del Marocco, comincia così un'avventura che potrebbe dare un nuovo senso alla sua vita.

Nessun commento:

Posta un commento