venerdì 31 luglio 2015

RECENSIONE II "Il Miniaturista" di Jessie Burton


Buongiorno Lettori!

Oggi vorrei proporvi un romanzo che mi ha tenuta incollata alle pagine, come pochi. 
Questo libro racconta la storia di Nella, abbreviazione di Petronella, costretta a sposare un uomo benestante di Amsterdam che ha visto a malapena una volta sola, il giorno del suo matrimonio.
Dopo essersi sposata si trasferisce a casa di Johannes, il suo maturo sposo. Avrà un'accoglienza fredda, scoprirà che suo marito tiene con sé uno servo di colore, cosa quanto mai stramba per il Seicento. 
Nella scoprirà le inclinazioni di Johannes nel modo peggiore e si sentirà relegata e sola come non lo è mai stata. Come regalo di matrimonio riceve una casa in miniatura che corrisponde a quella in cui abita ad Amsterdam. Suo marito le chiede di prendersi cura di questa casetta prima di governare quella reale. Offesa da questa mancanza di fiducia nelle sue doti di donna,  si mette in contatto con il miniaturista e ordina dei pezzi per la casa delle bambole. Il miniaturista oltre a mandarle i pezzi richiesti le manderà pezzi che si riveleranno profetici, come se sapesse che cosa accadrà nella giovane vita di Nella.
Proprio quando inizierà ad abituarsi ai suoi nuovi famigliari la sua vita le metterà davanti degli ostacoli che porterà alla distruzione dell'equilibrio appena raggiunto.

Jessie Burton ha il dono di essere sorprende, assolutamente non scontata, ordina gli eventi e non sai mai cosa aspettarti, non si ha proprio nessun indizio di come andranno le cose. Fino all'ultimo si è costretti a rimanere con il fiato sospeso.
Un romanzo storico che non ha simili, la sensazione di immedesimarsi nella protagonista è totale, la famigliarità che Nella prende a mano a mano con gli altri personaggi, travolge il lettore che si fa sospettoso e curioso allo stesso tempo. Il mistero avvolge la storia, ma gli eventi si dipanano a mano mano che Petronella vive la sua vita e cerca di capire le dinamiche famigliari precedenti al suo arrivo. Una storia meravigliosa e mozzafiato.
La copertina è accattivante e l'edizione Bompiani, ahimè la mia preferita per via delle pagine larghe e dell'altezza ridotta, rende veramente un tesoro questo libro.

Autore: Jessie Burton
Titolo: Il Miniaturista
Edizione: Bompiani
Numero di pagine: 426
Prezzo: 18,00 euro
Ebook: 9,99 euro
Prezzo on line: 15,30 euro su La Feltrinelli


Trama:

In un giorno d’autunno del 1686, la diciottenne Petronella Oortman − Nella-fra-le-nuvole è il soprannome datole da sua mamma − bussa alla porta di una casa nel quartiere più benestante di Amsterdam. È arrivata dalla campagna con il suo pappagallo Peebo, per iniziare una nuova vita come moglie dell’illustre mercante Johannes Brandt. Ma l’accoglienza è tutt’altra da quella che Nella si attendeva: invece del consorte trova la sua indisponente sorella, Marin Brandt; nella camera di Marin, Nella scopre appassionati messaggi nascosti tra le pagine di libri esotici; e anche quando Johannes torna da uno dei suoi viaggi, evita accuratamente di dormire con Nella, e anche solo di sfiorarla. Anzi, quando Nella gli si avvicina, seduttiva, memore dell’insegnamento della mamma (“Il tuo corpo è la chiave, tesoro mio”), lui la respinge. L’unica attenzione che Johannes riserva a Nella è uno strano dono, la miniatura della loro casa e l’invito ad arredarla. Sembra una beffa. Eppure Nella, che si sente ospite in casa propria, non si perde d’animo e si rivolge all’unico miniaturista che trova ad Amsterdam. Nella rimane affascinata da questa enigmatica figura che sembra sfuggirle continuamente, anche se tra loro si mantiene un dialogo sempre più fitto, senza parole, ma attraverso piccoli, straordinari manufatti che raccontano i misteri di casa Brandt. Amore e tradimento, rancori e ossessioni, sesso e sete di ricchezza s’incontrano tra i canali di Amsterdam e in questo folgorante romanzo d’esordio di Jessie Burton, in testa alle classifiche di vendita inglesi e in corso di traduzione in oltre 35 paesi.

Nessun commento:

Posta un commento