domenica 19 luglio 2015

I Preferiti di Giugno


I preferiti di questo mese sono molto vari in quanto a genere! 

Ho iniziato Giugno accompagnata da Irene Nemirovsky con "Suite Francese". L'autrice è riuscita solo a scrivere le prime due parti delle cinque che si era prestabilita - Tempesta, Dolce, Prigionia, Battaglie, La pace - poiché arrestata e deportata come ebrea ad Auschwitz. Il libro oltre a contenere queste due parti comprende anche parte della corrispondenza della scrittrice. 

Non è un libro leggero, a me la prima parte, Tempesta, ha messo molta ansia perché mi sono immedesimata benissimo nei personaggi del libro in fuga da Parigi. La seconda parte per me è stata la più piacevole ed avvincente, facendomi riflettere molto sulle scelte della protagonista. L'autrice insomma riesce a far entrare il lettore nei panni dei personaggi e a far provare le loro stesse emozioni. 

Autore: Irene Nemivrosky
Titolo: Suite Francese
Editore: Adelphi
Numero di Pagine:415
Prezzo: 11,00 euro
Ebook: 6,99 euro
Prezzo on line: 9,35 euro
http://www.giuntialpunto.it/search?bnid=all&keywords=suite+francese


Trama:

Nei mesi che precedettero il suo arresto e la deportazione ad Auschwitz, Irène Némirovsky compose febbrilmente i primi due romanzi di una grande "sinfonia in cinque movimenti" che doveva narrare, quasi in presa diretta, il destino di una nazione, la Francia, sotto l'occupazione nazista: "Tempesta in giugno" (che racconta la fuga in massa dei parigini alla vigilia dell'arrivo dei tedeschi) e "Dolce" (il cui nucleo centrale è la passione, tanto più bruciante quanto più soffocata, che lega una "sposa di guerra" a un ufficiale tedesco). Pubblicato a sessant'anni di distanza, Suite francese è il volume che li riunisce.

Un altro libro che ho letto, è il primo della serie di Kate Mosse, "I codici del labirinto". Io avevo già letto "L'Ottavo Arcano" il secondo. Wntrambi i libri sono molto avvincenti e rientrano nel genere dei thriller. La scrittrice tramite ricordi e "sogni premonitori" collega sapientemente personaggi del passato a personaggi del presente. Il secondo libro mi ha presa più del primo che invece è più "storico", con più riferimenti a battaglie ed alleanze dei signori del Midi, il sud della Francia per intenderci, del 1200 d.C che collega alla protagonista del presente con dei ritrovamenti di uno scavo archeologico a cui partecipa come volontaria e che la porterà in un'avventura che le farà scoprire il vero significato del Graal e dei suoi antenati. Il primo invece viene ambientato nell'Ottocento con come protagonisti una famiglia borghese all'apparenza, ma in povertà nella realtà. La protagonista del passato viene fatta incontrare alla sua pro pronipote del presente che facendo ricerche su Claude Debussy si imbatterà nel suo passato finora sconosciuto. Il terzo libro che completa la serie è intitolato "I Codici del Destino" che leggerò prossimamente.

Autore: Kate Mosse
Titolo: I Codici del Labirinto
Editore: Piemme
Numero di pagine: 664
Prezzo: 9,90 euro
Ebook: 6,99 euro
Prezzo on line: 8,42 euro
http://www.giuntialpunto.it/search?bnid=411663031&keywords=i+codici+del+labirinto



Trama:

Quando Alice Tanner scopre due scheletri durante uno scavo archeologico nel sud della Francia, sente riemergere con forza un passato di violenza e di brutalità. Non è solo la vista delle ossa perfettamente conservate a farla rabbrividire, ma la percezione di un elemento di mistero, di un'incombente sensazione di pericolo da cui fatica a liberarsi. Turbata dalle parole e dai simboli incisi nelle pareti della grotta, Alice ha il presentimento di aver riportato alla luce qualcosa che doveva restare nascosto per sempre... 


L'ultimo libro del mese, come spesso ricorre nelle mie letture, è Poirot di Agatha Crhistie. Devo dire che le opere di Agatha Christie che hanno come investigatore Miss Marple non mi hanno mai colpito tanto quanto i Poirot, di cui invece sono pazza!!!

Questo mese ho letto "Fermate il boia", avvincente anche se con una trama un po' fuori dal comune rispetto agli altri libri. Il detective belga, questa volta deve cercare di non far impiccare l'uomo che è stato additato come assassino e che secondo il sovrintende non è colpevole. Per cui a distanza di mesi dal delitto, compiuto in un paesino vicino a Londra, Poirot cercherà di carpire degli indizi e poi delle prove vere e proprie dai pettegolezzi e da ciò che hanno da dire i vicini della signora uccisa, per scagionare il presunto assassino a pochi giorni dalla forca.


Autore: Agatha Christie

Titolo: Fermate il boia
Editore: Mondadori
Numero di pagine: 175
Prezzo: 9,90 euro



Trama:

Poirot viene chiamato ad investigare, dal sovrintendente Spence, su un delitto per il quale è stato già trovato, e condannato, il colpevole. Il poliziotto non è convinto che la persona condannata sia il vero assassino. Partendo dalle supposizioni del sovrintendente, e basandosi sull'indizio di una boccetta d'inchiostro, Poirot capirà che l'assassino non è la persona in carcere. Investigando nel paese in cui è avvenuto il delitto, e interrogando le persone che erano in rapporti con l'uccisa, riuscirà a sbrogliare l'intricato mistero.


Nessun commento:

Posta un commento